02231SM

-20%

  Viva la Pera 120g

Viva la Pera 120g

Pere secche

Morbidi pezzi di frutta, senza zuccheri aggiunti, che conservano al palato tutto il piacere della polpa granulosa della pera.

Disponibile

 € 2,70 
€ 2,16
-20%

Fonte di Rame

Il rame contribuisce al mantenimento di tessuti connettivi normali

Fonte di Manganese

Il Manganese contribuisce al normale metabolismo energetico

Ricca di Fibre

La Pera è Ricca di Fibre

Dettagli

La pera è uno dei frutti classici, tipico della tradizione mediterranea. Viva la Pera, ricca di fibre, è un ottimo rompidigiuno grazie agli zuccheri contenuti naturalmente. La pera, come tutta la frutta essiccata, ha un impiego pressoché illimitato in cucina. Le pere secche Noberasco sono deliziose come snack per le piccole pause o per la merenda dei bambini, da gustare al mattino in aggiunta al müesli o per dare un tocco diverso alle preparazioni in cucina. La pratica confezione apri e chiudi ne conserva più a lungo tutta la fragranza. Viva la Pera Noberasco: ogni giorno una gustosa abitudine 

La confezione contiene circa 4 porzioni

La pera


Con il termine pera si intende il frutto del pero, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, genere Pyrus. Per essere più precisi tuttavia, bisogna affermare che la pera è il falso frutto del pero, chiamato anche pomo, in quanto si origina dalla trasformazione non soltanto dell'ovario, ma anche di altri organi del fiore, come ricettacolo, sepali o petali.  
Il pero è un albero vigoroso, che cresce a forma piramidale nel corso dei primi anni e a forma tendenzialmente globosa a maturità; può raggiungere un’altezza di 15-18 m.
È una pianta caducifoglie, anche se alcune specie tipiche dell’Asia sud-orientale si presentano sempreverdi. Le foglie, di colore verde lucido sulla pagina superiore e di verde chiaro su quella inferiore, sono di forma ovale.
I fiori, formati da 5 petali bianchi, sono raccolti in un’infiorescenza, chiamata corimbo. Il fiore centrale del corimbo è detto King flower e, ad ogni fioritura, è sempre l’ultimo a schiudersi (nel melo schiude per primo).
La fioritura, che tra le principali varietà europee presenta fiori di colore bianco, ma che in altre cultivar può presentare anche fiori di colore giallo o rosa, inizia a fine marzo e dura circa tre settimane.
Il frutto, che per tutte le varietà presenta un diametro maggiore nella parte inferiore, si raccoglie nel periodo che va da giugno a ottobre.
Le origini precise della pianta del pero, coltivato fin dai tempi antichi e citato anche da Omero nella sua Odissea, non sono conosciute, anche se si pensa sia originario dell’Asia, in modo particolare della regione del Mar Caspio.

Varietà

Esistono numerose varietà appartenenti a questa specie: producono frutti di forma e dimensione variabili, da piccoli, ornamentali, a più grossi, con buccia colorata e polpa dolce.  
Le varietà di pere coltivate più presenti in commercio sono:
•    Williams e Williams Rossa: producono frutti grossi, giallo dorati, con punteggiature rosse e rosso scuro. Hanno polpa sugosa, dolce e fragrante e maturano in agosto. Dall’aspetto  rotondeggiante, di colore piuttosto uniforme e dalla buccia molto sottile, ha una polpa succosa ed è quindi largamente usata dall’industria per la preparazione di sciroppi e succhi.
•    Abate Fétel: una delle varietà più richieste dal mercato, densamente coltivata nelle province di Modena e Ferrara. Il nome deriva dal monaco francese che la selezionò verso la metà del XV secolo. La sua forma si contraddistingue per il “collo” allungato, la buccia verde o gialla e la polpa molto succosa e aromatica. Matura a inizio settembre.
•    Decana del Comizio: presenta grossi frutti dalla forma tondeggiante con buccia giallo rossa, macchiata di marrone. Matura a fine ottobre ma, per essere conservata, andrebbe raccolta prima, a settembre. È stata selezionata ad Angers, in Francia, all'inizio dell'Ottocento.
•    Kaiser: pera originaria della Francia. Il frutto, di forma allungata, presenta una buccia rugginosa, di colore tendente al giallo bronzeo-tabacco. Matura tra ottobre e novembre, ma per conservarla, è preferibile raccoglierla a settembre. La polpa è bianco giallastra, consistente, appena granulosa, succosa, dolce-acidula, aromatica.
•    Conference: di origini inglesi, si è diffusa in Italia intorno al 1950. Il frutto è di dimensioni medie, con buccia di colore variabile (verde, giallo, arancione), polpa sugosa e fragrante. Matura in ottobre.
•    Coscia: produce pere di dimensioni medio-piccole, di colore verde brillante e polpa molto dolce. Raggiunge la maturazione a fine luglio luglio.
•    Santa Maria: varietà estiva, abbastanza sugosa, molto produttiva, presenta coltivazioni distribuite soprattutto nell’Italia centro-meridionale. Si raccoglie a luglio.


Curiosità

Nel Settecento le pere divennero dolci "da passeggio". Tutto l’anno, ma soprattutto nel periodo invernale, ambulanti armati di calderoni, chiamati peracottari, le vendevano cotte, ricoperte di caramello e infilzate su un bastoncino così da poterle mangiare per strada. Il termine peracottaro è ancora oggi in uso, ma ha assunto il significato di persona stolta, imbranata, tanto che si è soliti dire "hai fatto proprio una figura da peracottaro!".

Sono famose le tre pere che Mastro Geppetto cede a Pinocchio. Il povero falegname dona la sua colazione, tre pere, al  capriccioso burattino. In principio Pinocchio, non contento della colazione offertagli dal babbo, mangia solo la polpa delle pere, continuando a lamentarsi di avere ancora fame. Poi, non avendo altro modo per saziare la fame ”.. cominciò a masticare. Da principio storse un po’ la bocca; ma poi, una dietro l’altra, spolverò in un soffio tutte le bucce… e dopo le bucce, anche i torsoli, e quand’ebbe finito di mangiare ogni cosa, si batté tutto contento le mani sul corpo, e disse gongolando: – ora sì che sto bene!”

In Cina le pere hanno un significato particolare: in lingua cinese il termine con cui si indica questo frutto (Li) significa tanto ‘pera’ quanto ‘separazione’ e la tradizione vuole che chi si divide una pera un giorno si separerà.
Sempre in Cina, il pero, con la sua proverbiale longevità, è simbolo di immortalità, mentre il suo fiore, fragile e delicato, rappresenta, proprio al contrario, il carattere effimero dell’esistenza.

Dichiarazione nutrizionale

Per 100 g

  • Energia 897kJ -214kcal
  • Grassi 0,4g
    • di cui acidi grassi saturi 0,1 g
  • Carboidrati 41 g
    • di cui zuccheri 35 g
  • Fibre alimentari 20g
  • Proteine 1,5 g
  • Sale 0,07 g

  • * VNR - Valori nutritivi di riferimento
    **RI- Assunzioni di riferimento di un adulto medio (8400KJ/2000Kcal)

  • Rame  0,48 mg (48% VNR*)
  • Manganese 0,96 mg (48% VNR*)

Ingredienti

Pere secche, acqua, conservante: E202, anidride solforosa


I consigli dello Chef

  • Utilizzale in una crepes e guarnisci con del caramello.
  • Contrasta i sapori di un blue cheese.
  • Rivisita la torta classica col cioccolato.
  • Impastale in una focaccia dolce con le noci.
  • Arrotola della pasta sfoglia intorno e cuoci nel forno caldo.

News

Cibi colorati per allontanare il rischio di tumore http://www.noberasco.it/magazine/benessereDett.aspx?SysPk=1514

Acquisti facili e sicuri

Abbiamo scelto i circuiti
di pagamento più affidabili

Assistenza Clienti

dal Lunedì al Venerdì
dalle 9.00 alle 19.00

Spedizione Gratuita

Con una spesa minima di 35 Euro

Cookies: Utilizziamo i Cookies per offrirvi la migliore esperienza di shopping,
continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui.
Juventus Official Nutrition Partner

© Noberasco® S.p.A. | P.iva 01270390097 | Credits

Attendere prego...


Continua gli acquisti
Vai al Carrello
Continua gli acquisti
Vai al Carrello
  Loading...